Categorie: Ambiente, Benessere

La certificazione CARB e l’inquinamento in ufficio

Quando si acquistano di mobili per ufficio e altri complementi di arredo, il consiglio è approfondire le caratteristiche tecniche e produttive di questi prodotti.

La certificazione CARB è una delle prime cose da verificare.

CARB è l’acronimo di California Air Resource Board. È una certificazione basata sul regolamento Airborne Toxic Control Measure (ATCM) con la finalità di ridurre e controllare le emissioni di formaldeide dai materiali a base legno. Dove si trova il formaldeide? In vernici, collanti, pannelli truciolari, materie plastiche, disinfettanti, conservanti.

Nonostante sia obbligatoria solo in California, la certificazione CARB è considerata uno standard di riferimento, ed è adottata anche dai migliori produttori Europei.

In Bralco rispettano la normativa CARB al 100% e, in generale, operiamo da anni secondo i più evoluti criteri di salvaguardia ambientale per minimizzare al massimo la presenza di sostanza dannose per l’organismo nell’ambiente lavorativo.

Quali sono le sostanze pericolose in ufficio?

Il formaldeide è quello più conosciuto, ma non è l’unico.
Un’altra sostanza da tenere d’occhio è il benzene, presente in vernici, smalti, colori, materie plastiche, isolanti sintetici. Oltre a queste sostanze ce ne sono almeno altre 30 che si possono riscontrare nell’ambiente di lavoro e provenienti dagli oggetti che utilizziamo ogni giorno per lavorare, dai detersivi ai toner della stampante.

Come ridurre l’inquinamento?

La cosa più importante è cambiare frequentemente l’aria, anche in inverno, per purificare l’ambiente. Può aiutare molto l’utilizzo di oli essenziali e arredare l’ufficio con qualche pianta.